Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: gio mag 10, 2018 9:40 pm 
Non connesso
Fermone
Fermone
Avatar utente

Iscritto il: mer mag 02, 2018 8:27 pm
Messaggi: 9
Moto: Z 1000 SX Tourer
Sesso: M
Provincia: Arezzo
Proprio ieri sera ho apportato questa piccola e reversibile modifica alla mia SX

Avevo letto in giro di questo sensore che misura la temperatura dell'aria dentro l'airbox, così modificato era in grado di "imbrogliare" la lettura dei parametri della centralina, facendogli credere che l'aria sia più fredda di quello che è realmente così da ingrassare un pò la carburazione molto molto troppo magra nelle euro 4 ma anche euro 3.

Il beneficio primario lo si avverte fin dai primi metri ritrovandosi frà le mani un motore fluidissimo, per niente scorbutico, infatti nessun fastidioso effetto on/off è presente, in accellerazione frà una cambiata e l'altra nessuna botta nè in apertura di gas e altrettanto succede quando si chiude il gas di colpo, sembra essere diminuito un pò il freno motore.

Al momento ho fatto solo 4/5 km nel traffico, ma non vedo l'ora di portarla sù un bel misto guidato per valutare bene questa piccola modifica, per niente invasiva e soprattutto reversibile in ogni momento.

Sperando di non violare alcuna regola del forum inserisco per chi fosse interessato all'argomento il link del preparatissimo e competente Andrea in arte "Belinassu"

http://www.belinassu.it/396108570

Alcune foto dell'installazione della nuova Smart IAT

La smart IAT di Belinassu
Immagine

Sulla nostra moto non vi è la necessità di dover togliere molti pezzi, ho soltanto tolto le viti esterne e sganciato le parti in grigio ai lati del serbatoio, poi tolto le 2 viti visibili sotto il canotto, e allentato la vite del serbatoio sotto la sella senza toglierla, questo mi permette di tenerlo in piedi al sicuro... avendolo legato all'attaccapanni non visibile in foto :faccinachesitoccaleballe:
Immagine

Ecco dove è posizionato il sensore dell'aria cerchiato in rosso, (magari mettendosi a smontare tutto l'airbox dalla moto, la si toglierebbe certamente meglio... Visto che la vite a croce che lo sorregge, risulta essere posizionata con inclinazione "molto bastarda" cioè verso il basso e con poco spazio per i movimenti, ma con un corto ed esile cacciavite a croce pian piano con pazienza la si toglie.
Immagine

Un primo piano della vite con inclinazione "bastarda" che tiene il sensore
Immagine

Ecco i 2 sensori identici a confronto con il "cappuccio azzurro" quello di Belinassu, mentre l'altro è l'originale della Giapponese Denso
Immagine

Lamps LED di tanta buona strada a tutti :moto:

_________________


Non ha alcuna importanza la meta e nemmeno come la raggiungerai sè mai capiterà... l'importante è andare sempre! E godersi la strada, tutto il resto è noia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: gio mag 10, 2018 10:33 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita

Iscritto il: mer giu 21, 2017 2:45 pm
Messaggi: 160
Nome: Alessio
Moto: Z1000Sx
Sesso: M
Provincia: Viterbo
Notizia interessantissima!
Altro segnalibro per prossimi interventi!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: gio mag 10, 2018 11:05 pm 
Non connesso
Spriss Man
Spriss Man
Avatar utente

Iscritto il: ven dic 03, 2004 3:13 pm
Messaggi: 59058
Località: Urbisaglia MC
Nome: il "non ultimo"
Moto: Tuono V4 Factory
Sesso: M
Provincia: Macerata
Non sapevo della questione carburazione magra, ma la soluzione è spettacolare!
Ora sono da telefono e non posso, ma se domani mi mandi un pm promemoria lo metto in evidenza tra le guide :ok:

Inviato dal mio neurone buono...

_________________
amicoamme ANUBI!

- V4 FACTORY -
Immagine

2006 Cortona, KawaDay Imola, Foligno - 2007 Magione - 2008 Kawa Day Misano - 2010 Saltino - 2011 Amiata, Zday Adria - 2012 Camerino, Zday Adria - 2013 Chianti, Zday Modena, 10° Z.it - 2014 Predazzo - 2015 TT Amiata - 2016 Città di Castello - 2017 Raduno dei Leoni - 2018 Trentino Reloaded

IMPERO TRICOLORE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: gio mag 10, 2018 11:46 pm 
Non connesso
Fuoriclasse
Fuoriclasse
Avatar utente

Iscritto il: mer dic 26, 2012 10:59 pm
Messaggi: 11186
Località: Bisiacaria
Nome: Christian
Moto: GSX S-1000
Sesso: M
Provincia: Gorizia
Sulla gsx s 1000 il problema della carburazione troppo magra si è risolta in parte tramite il sensore TPS. Infatti se si ponticella il connettore per la diagnostica posto sul codone è si accende la moto, sul display appare il CO con un valore basso. Andando a spostare leggermente la taratura del sensore fino a quando il valore CO è corretto si risolve il problema. Pensavo che questa procedura su potesse fare anche sulla sx. Cmq questo è prima a moto nuova....

Immagine

E questo è dopo aver regolato il sensore...

Immagine

Specificato anche sul libretto.....

Immagine

_________________
Immagine

LA Z DEL CHRIS!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: gio mag 10, 2018 11:51 pm 
Non connesso
Fuoriclasse
Fuoriclasse
Avatar utente

Iscritto il: mer dic 26, 2012 10:59 pm
Messaggi: 11186
Località: Bisiacaria
Nome: Christian
Moto: GSX S-1000
Sesso: M
Provincia: Gorizia
Io sinceramente piuttosto che andare ad ingannare il sensore iat se possibile andrei a regolare il sensore TPS in modo da essere a posto e basta. Le case motociclistiche sono arrivate al punto di vendere moto troppo magre pur di stare dentro ai parametri imposti dalla UE. :roll:

_________________
Immagine

LA Z DEL CHRIS!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: ven mag 11, 2018 9:19 am 
Non connesso
Motocinghiale
Motocinghiale
Avatar utente

Iscritto il: mer gen 18, 2006 10:06 am
Messaggi: 28898
Località: Rapallo/Meda
Nome: Marco
Moto: DUCATI MTS 1200S
Sesso: M
Provincia: Genova
si tratta della versione "evoluta" di ciò che si faceva con le varie centraline tipo Nitrox, il tutto integrato nel sensore di temperatura

nei miei step evolutivi della zetona, ho passato tutte le fasi:
stock - Nitrox - PowerCommander3USB - centralina originale rimappata

il passaggio alla Nitrox era servito solamente ad aumentare a dismisura i consumi, con il solo vantaggio di eliminare i botti allo scarico dovuti ai terminali ed al filtro
in sostanza, a mio avviso, una semplice soluzione palliativa per proteggere il motore facendolo girare non troppo magro. nulla di più. il resto era tanto effetto placebo, ed un funzionamento più rotondo perchè arricchito da litri di benzina sprecata (e l'odore dei vestiti a fine giro lo confermava: benzina incombusta)

per avere dei vantaggi veri, bisogna intervenire sui parametri del motore con centraline vere, o rimappando la ECU originale

_________________
l'acqua spaventa gli zetisti, ma solo nei bicchieri :beer:
Alverman: "la scimmia é l'asse fratello, ricorda, la scimmia é l'asse" :gianni:
:cuore: La mia zetona.. (clicca QUI) :cuore:
L'arrogante Multi 1200S (clicca QUI) :cavallino:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: ven mag 11, 2018 3:06 pm 
Non connesso
Pilota
Pilota
Avatar utente

Iscritto il: ven ott 16, 2015 8:13 pm
Messaggi: 1065
Località: sui passi della Romagna
Nome: Valter
Moto: Z1000SX, CBF500, CBR
Sesso: M
Provincia: -Estero-
kiaikido ha scritto:
per avere dei vantaggi veri, bisogna intervenire sui parametri del motore con centraline vere, o rimappando la ECU originale

Sempre sul sito di Belinassu linkato nel primo post, nella sezione "riprogrammazione ecu" c'è un grafico fatto al banco dove vengono confrontati i valori di potenza e coppia con moto stok, con la sola IAT modificata e con la sola ECU rimappata... I grafici parlano chiaro, la soluzione più efficace è la riprogrammazione della Ecu.

@Olympus: grazie mille per il link al sito di Bellinassu http://www.belinassu.it/
non lo conoscevo, è stata una lettura molto interessante!
:moto:

_________________
Immagine
Nella vita ci sono cose più importanti di una moto, ad esempio averne due!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: ven mag 11, 2018 3:18 pm 
Non connesso
Spriss Man
Spriss Man
Avatar utente

Iscritto il: ven dic 03, 2004 3:13 pm
Messaggi: 59058
Località: Urbisaglia MC
Nome: il "non ultimo"
Moto: Tuono V4 Factory
Sesso: M
Provincia: Macerata
Se ingrassa il minimo indispensabile ha assolto al proprio compito secondo me.
Qui non è una questione di cercare prestazioni

Inviato dal mio neurone buono...

_________________
amicoamme ANUBI!

- V4 FACTORY -
Immagine

2006 Cortona, KawaDay Imola, Foligno - 2007 Magione - 2008 Kawa Day Misano - 2010 Saltino - 2011 Amiata, Zday Adria - 2012 Camerino, Zday Adria - 2013 Chianti, Zday Modena, 10° Z.it - 2014 Predazzo - 2015 TT Amiata - 2016 Città di Castello - 2017 Raduno dei Leoni - 2018 Trentino Reloaded

IMPERO TRICOLORE


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: ven mag 11, 2018 3:39 pm 
Non connesso
Supporter 2016
Supporter 2016
Avatar utente

Iscritto il: mer set 09, 2015 12:04 pm
Messaggi: 975
Nome: Gianluca
Moto: Z1000sx R6
Sesso: M
Provincia: Pesaro e Urbino
Kawa-Nero ha scritto:
Se ingrassa il minimo indispensabile ha assolto al proprio compito secondo me.
Qui non è una questione di cercare prestazioni

Inviato dal mio neurone buono...


per il minimo basta regolare l' apposita manopolina alzandolo un' po come cantava Battisti!! ,non saprei dire quanto questa IAT sia efficace,ha di bello che come ha giustamente fatto notare olimpus è totalmente e facilmente reversibile.
100 euri per provare mi sembrano troppi;altra cosa che contraddice la mia filosofia di vita ..................... se qualcosa non funziona sulla mia moto voglio avere il diritto di andare da Kawa (o chiunque altro sia) e bes...e un' po!! :lol: 8) :lol: se ho cambiato qualcosa questo mio diritto decade!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: ven mag 11, 2018 6:13 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita
Avatar utente

Iscritto il: ven gen 05, 2018 5:47 pm
Messaggi: 76
Provincia: Belluno
La iat funziona negli open loop e non nel range di funzionamento della lambda , che è quella che fa rientrare nei limiti di emissione il motore. Usa lo stesse principio delle centraline mem jet ecc. Io l.ho già provata sulla mt09 e l'unica cosa che ha ingrassato e stato il portafoglio del venditore. Poi ognuno ha la sua opinione. Per esempio un mio amico che la monta sembra soddisfatto.

Inviato dal mio SM-J320FN utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: ven mag 11, 2018 9:35 pm 
Non connesso
Spammer
Spammer
Avatar utente

Iscritto il: mar giu 13, 2006 7:46 pm
Messaggi: 15862
Località: ...palude...
Moto: ..non son buono...
Sesso: M
Provincia: Monza e della Brianza
strap70 ha scritto:
La iat funziona negli open loop e non nel range di funzionamento della lambda , che è quella che fa rientrare nei limiti di emissione il motore. Usa lo stesse principio delle centraline mem jet ecc. Io l.ho già provata sulla mt09 e l'unica cosa che ha ingrassato e stato il portafoglio del venditore. Poi ognuno ha la sua opinione. Per esempio un mio amico che la monta sembra soddisfatto.

Inviato dal mio SM-J320FN utilizzando Tapatalk


quando avevo la speed la cosa fantastica era che queste operazioni le potevo fare tranquillamente da pc con TuneECU.

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: ven mag 11, 2018 10:11 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita
Avatar utente

Iscritto il: ven gen 05, 2018 5:47 pm
Messaggi: 76
Provincia: Belluno
Anche io con la thruxton e la Tiger ho smanettato parecchio con il tune ecu e alla fine il miglior risultato l.ho ottenuto rimappando ma escludendo la lambda. Sulla mt 09 avevo provato sia la iat modificata da Belinassu che la rb Easy ma con scarsi se non inutili risultati. Alla fine anche sulla mt ho fatto rimappare la ecu originale. E i risultati la si che si sentono. Sulla sx 2016 che ho adesso sinceramente non sento nessun bisogno di toccarla. Ha una erogazione bella lineare e pastosa priva di on-off o seghettamenti. Se vi lamentate del motore della z andate a provare per esempio una Yamaha e così vi rendete conto di quanto gira bene questo motore.

Inviato dal mio SM-J320FN utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: sab mag 12, 2018 3:05 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita

Iscritto il: dom dic 13, 2015 11:01 am
Messaggi: 70
Nome: Fra
Moto: z750
Provincia: -Estero-
Ho dato una lettura (molto volentieri) all'articolo,anche se gia conosco il sito e queste modifiche avendone provate e analizzate moltissime.
Però purtroppo a mio avviso non valgono lo sbattone che si ha nel farle per l'esiguo incremento che si ottiene con quel minuscolo plus di benzina iniettata.
Un incremento di anche solo 1 cv con tale modifica è assolutamente fuori discussione....non se ne parla proprio.
E' un giochino dal costo ridicolo (per farlo la spesa è bassissima....)..ma costa di piu il tempo da perderci dietro a mio avviso....

Parlando proprio della z1000 sx (del primo post) sono andato ad estrarre dalla mappatura di tale moto (in modo da analizzare la questione in modo tecnico e mirato) quella relativa al settaggio della IAT,ovvero la mappa incriminata che corregge la QI (quantità di carburante iniettata) in base alla temperatura dell'aria in aspirazione.
Ora ve la allego così potete vedere voi stessi.
Per assurdo potrei semplicemente traslare la mappa del valore in °c che si usa montando la NTC (o resistenza....o potenziometro...ecc) e avere lo stesso beneficio senza mettere mano fisicamente alla moto,ma solamente collegando il computer per riflashare la ecu.
Purtroppo come dicevo la differenza è così bassa che è addirittura quasi impossibile misurarla con strumenti professionali,figuriamoci in strada a sensazione dove ci sono un milione di variabili che entrano in gioco (pressione gomme....temperatura motore....umidità dell'aria...altezza in cui ci si trova.....e tutte le variabili legate alla persona,non tutti i giorni guidiamo e percepiamo ugualmente ciò che abbiamo sotto al sederino..)

Inoltre la prova che ha fatto l'utente usandola "solo" per 4-5 km è non attendibile in quanto ci sono altre 4 mappature che gestiscono l'arricchimento benzina a freddo (per freddo si intende anche temperature >70° dell'acqua) e di conseguenza il comportamento della moto è molto influenzato da esse che non dalla IAT. Sia chiaro,sto parlando espressamente di Kawasaki (non BMW o altre europee dove la gestione è differente) e di conseguenza è normale che quando uno monta un qualsiasi cosa,prende la moto e prova sembra subito tutto piu bello,dove magari prima non ci si faceva nemmeno caso non dovendo cercare di carpire le differenze. (da qui le dicerie sull'autoadattamento....reset...ecc..)
Sono stato un po "contorto" nello spiegare....ma spero di averlo fatto nel modo migliore.

Ora veniamo a qualche esempio pratico specifico per la Z1000 SX:
Supponiamo che la temperatura aspirata è di 40°c (generalmente su Kawa in airbox in estate la temperatura oscilla tra i 30 e 40°c).
Se sfalsiamo tale lettura (cioè...facendo credere di avere 20° in meno con una NTC...o quel che si voglia) e quindi facciamo credere alla ECU di avere 20° c in aspirazione la differenza come vedete è davvero ridicola.
Misurando con la sonda Wideband allo scarico tale differenza è praticamente non misurabile o in caso oscilla tra un 0,1-0.2 punti afr in meno.
Una differenza di questo tipo è praticamente irrilevante ai fini di guadagno potenza (e coppia ...essendo tale legata dalla formula matematica specifica).

La differenza invece nel caso si utilizzi una resistenza FISSA al posto della IAT (che offrirebbe il massimo a livello di ingrassamento possibile prima di segnalare errore) sarebbe solamente di 0,75...nuovamente quasi insignificante.
Però dovete tenere in considerazione una cosa molto importante che non viene analizzata:

Vi allego lo screenshot legato alla mappatura IAT nello specifico proprio della Z1000_SX:

Immagine

Un lavoro di questo tipo crea diversi scompensi che devono essere analizzati,ovvero:

- la modifica della IAT non tiene in considerazione la temperatura motore,quindi a freddo dove l'arricchimento è elevato si andrebbe nuovamente a ingrassare in modo inutile..creando un inutile incremento dei consumi e un afr piu grasso (anche se ripeto...la differenza è ridicola su kawsaki)

- a motore caldo,in fase di sparata ad alti regimi le mappature sono gia spesso tenute molto grasse per motivi di sicurezza,ingrassando ulteriormente la potenza tende a calare,non aumentare...quindi si ottiene l'effetto OPPOSTO!
Su Kawasaki l'AFR sui regimi di 8.000-12.000 arriva tranquillamente a che a 11,5/12...assolutamente grasso e non redditizio ai fini di potenza massima,ma utile in vari altri casi,essendo le moto progettate per funzionare in qualsiasi condizione!
Piuttosto si dovrebbe smagrire lievemente per ottenere vantaggi reali (quindi meglio IAT originale che modificato in tali condizioni),anche se tali incrementi di potenza generalmente si ottengono modificando altri parametri della centralina e da qui nascono i veri CV e Nm in piu.

- ci sono poi altri punti tecnici su cui non mi dilungo,ma ripeto,i vantaggi sono così scarsi e a volte controproducenti in certe circostanze e quindi a volte meglio tenersi quei soldi anche se pochi in tasca per qualche modifica di sicuro maggiore utilità.

Posso capire chi ha montato scarico,collettori...filtro e molte altre modifiche e quindi deve per forza di cose migliorare la carburazione,ma a volte non è appunto detto che debba essere alzata in modo UNIFORME su tutto l'arco di erogazione e dopo aver speso molto per tali componenti....dubito si venga ad elemosinare su una mappatura a questo punto.

Anche chi si fà modificare la propria mappatura per lo piu delle volte andando a leggerla si vede chiaramente che il carburante è relativamente modificato,se non addirittura "levato" agli alti regimi per ottenere vantaggi.
Ma queste sono operazioni a cui l'utente generalmente viene tenuto all'oscuro e non sà effettivamente cosa cambia nella propria centralina dopo la modifica. Solamente leggendola e confrontandola con l'originale si può capirne l'effettiva modifica e potenziali vantaggi.
Ho letto alcune ECU di utenti (anche del forum) e in molte mappe ( spesso identiche tra loro dopo la modifica....quindi precaricate uguali a tutti..) molte mappe erano solamente incrementate in modo uguale per tutta la tabella,come aggiungere X valore fisso in tutto.
Operazione che porta via circa 5 secondi di tempo per farla ma dal dubbio e ridicolo guadagno prestazionale,oltre che assolutamente non professionale. Ma questo è un altro discorso chiaramente,che appunto ad alcuni interessati ho potuto fargli vedere realmente cosa è stato fatto.

Per ultima vi allego la mappatura relativa al carburante della Z1000 SX(una delle tante...ce ne sono moltissime per cilindro...rapporto usato...ecc..)
Come potete vedere non ha alcun senso ingrassare e basta.
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: sab mag 12, 2018 3:23 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita
Avatar utente

Iscritto il: ven gen 05, 2018 5:47 pm
Messaggi: 76
Provincia: Belluno
Complimenti per la spiegazione. Io non sono un tecnico ma l.ho capito a spese mie che mappe o accrocchì che ingrassano senza variare l'anticipo non servono a niente. Oltretutto anche sulla mt 09 tracer che avevo prima avevo fatto mappare solo per avere una erogazione più pulita e attenuare il "seghettamento" a giri costanti nel range della lambda. La z mi sembra che giri bene già originale almeno la mia del 2016 . Le più recenti non le ho provate.
Una cosa è certa. Dopo aver avuto una fz1 e una mt 09 con la z mi sembra un'altro mondo parlando di motore !
Inviato dal mio SM-J320FN utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: sab mag 12, 2018 4:33 pm 
Non connesso
Pilota
Pilota
Avatar utente

Iscritto il: gio nov 17, 2011 12:18 pm
Messaggi: 3932
Località: Rimini
Nome: Benedetto
Moto: Artemisia - z1ooosx
Sesso: M
Provincia: Rimini
La mia Sx che è una 2017 (quindi Euro4) non ha nessun seghettamento .
Ogni tanto ha un leggerissimo on-off ma è talmente lieve e saltuario che , secondo me , non disturba più di tanto e quindi non necessita di ulteriori modifiche ....
IMHO naturalmente :ok:

_________________
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: sab mag 12, 2018 4:50 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita

Iscritto il: dom dic 13, 2015 11:01 am
Messaggi: 70
Nome: Fra
Moto: z750
Provincia: -Estero-
strap70 ha scritto:
Complimenti per la spiegazione. Io non sono un tecnico ma l.ho capito a spese mie che mappe o accrocchì che ingrassano senza variare l'anticipo non servono a niente. Oltretutto anche sulla mt 09 tracer che avevo prima avevo fatto mappare solo per avere una erogazione più pulita e attenuare il "seghettamento" a giri costanti nel range della lambda. La z mi sembra che giri bene già originale almeno la mia del 2016 . Le più recenti non le ho provate.
Una cosa è certa. Dopo aver avuto una fz1 e una mt 09 con la z mi sembra un'altro mondo parlando di motore !
Inviato dal mio SM-J320FN utilizzando Tapatalk



Ma infatti una bella parte del gioco la fà proprio l'anticipo....non a caso proprio sulla MT-09 che era nata con la mappa A super_aggressiva_esagerata poi sistemata con un aggiornamento...andando a leggere le modifiche derivanti tra le due erano state proprio modificate di anticipo....in modo molto chiaro e netto alla prima apertura del gas. :ok:

Sulle Z stock in effetti sono molto docili e in quelle con qualche lieve segno di ON/OFF si correggono anch'esse in modo molto simile,anche se lasciandole così non è esagerato come lo era sulla mt-09 all'inizio.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: mar mag 15, 2018 11:18 am 
Non connesso
Supporter 2016
Supporter 2016
Avatar utente

Iscritto il: mer set 09, 2015 12:04 pm
Messaggi: 975
Nome: Gianluca
Moto: Z1000sx R6
Sesso: M
Provincia: Pesaro e Urbino
z-insane ha scritto:
Ho dato una lettura (molto volentieri) all'articolo,anche se gia conosco il sito e queste modifiche avendone provate e analizzate moltissime.
Però purtroppo a mio avviso non valgono lo sbattone che si ha nel farle per l'esiguo incremento che si ottiene con quel minuscolo plus di benzina iniettata.
Un incremento di anche solo 1 cv con tale modifica è assolutamente fuori discussione....non se ne parla proprio.
E' un giochino dal costo ridicolo (per farlo la spesa è bassissima....)..ma costa di piu il tempo da perderci dietro a mio avviso....

Parlando proprio della z1000 sx (del primo post) sono andato ad estrarre dalla mappatura di tale moto (in modo da analizzare la questione in modo tecnico e mirato) quella relativa al settaggio della IAT,ovvero la mappa incriminata che corregge la QI (quantità di carburante iniettata) in base alla temperatura dell'aria in aspirazione.
Ora ve la allego così potete vedere voi stessi.
Per assurdo potrei semplicemente traslare la mappa del valore in °c che si usa montando la NTC (o resistenza....o potenziometro...ecc) e avere lo stesso beneficio senza mettere mano fisicamente alla moto,ma solamente collegando il computer per riflashare la ecu.
Purtroppo come dicevo la differenza è così bassa che è addirittura quasi impossibile misurarla con strumenti professionali,figuriamoci in strada a sensazione dove ci sono un milione di variabili che entrano in gioco (pressione gomme....temperatura motore....umidità dell'aria...altezza in cui ci si trova.....e tutte le variabili legate alla persona,non tutti i giorni guidiamo e percepiamo ugualmente ciò che abbiamo sotto al sederino..)

Inoltre la prova che ha fatto l'utente usandola "solo" per 4-5 km è non attendibile in quanto ci sono altre 4 mappature che gestiscono l'arricchimento benzina a freddo (per freddo si intende anche temperature >70° dell'acqua) e di conseguenza il comportamento della moto è molto influenzato da esse che non dalla IAT. Sia chiaro,sto parlando espressamente di Kawasaki (non BMW o altre europee dove la gestione è differente) e di conseguenza è normale che quando uno monta un qualsiasi cosa,prende la moto e prova sembra subito tutto piu bello,dove magari prima non ci si faceva nemmeno caso non dovendo cercare di carpire le differenze. (da qui le dicerie sull'autoadattamento....reset...ecc..)
Sono stato un po "contorto" nello spiegare....ma spero di averlo fatto nel modo migliore.

Ora veniamo a qualche esempio pratico specifico per la Z1000 SX:
Supponiamo che la temperatura aspirata è di 40°c (generalmente su Kawa in airbox in estate la temperatura oscilla tra i 30 e 40°c).
Se sfalsiamo tale lettura (cioè...facendo credere di avere 20° in meno con una NTC...o quel che si voglia) e quindi facciamo credere alla ECU di avere 20° c in aspirazione la differenza come vedete è davvero ridicola.
Misurando con la sonda Wideband allo scarico tale differenza è praticamente non misurabile o in caso oscilla tra un 0,1-0.2 punti afr in meno.
Una differenza di questo tipo è praticamente irrilevante ai fini di guadagno potenza (e coppia ...essendo tale legata dalla formula matematica specifica).

La differenza invece nel caso si utilizzi una resistenza FISSA al posto della IAT (che offrirebbe il massimo a livello di ingrassamento possibile prima di segnalare errore) sarebbe solamente di 0,75...nuovamente quasi insignificante.
Però dovete tenere in considerazione una cosa molto importante che non viene analizzata:

Vi allego lo screenshot legato alla mappatura IAT nello specifico proprio della Z1000_SX:

Immagine

Un lavoro di questo tipo crea diversi scompensi che devono essere analizzati,ovvero:

- la modifica della IAT non tiene in considerazione la temperatura motore,quindi a freddo dove l'arricchimento è elevato si andrebbe nuovamente a ingrassare in modo inutile..creando un inutile incremento dei consumi e un afr piu grasso (anche se ripeto...la differenza è ridicola su kawsaki)

- a motore caldo,in fase di sparata ad alti regimi le mappature sono gia spesso tenute molto grasse per motivi di sicurezza,ingrassando ulteriormente la potenza tende a calare,non aumentare...quindi si ottiene l'effetto OPPOSTO!
Su Kawasaki l'AFR sui regimi di 8.000-12.000 arriva tranquillamente a che a 11,5/12...assolutamente grasso e non redditizio ai fini di potenza massima,ma utile in vari altri casi,essendo le moto progettate per funzionare in qualsiasi condizione!
Piuttosto si dovrebbe smagrire lievemente per ottenere vantaggi reali (quindi meglio IAT originale che modificato in tali condizioni),anche se tali incrementi di potenza generalmente si ottengono modificando altri parametri della centralina e da qui nascono i veri CV e Nm in piu.

- ci sono poi altri punti tecnici su cui non mi dilungo,ma ripeto,i vantaggi sono così scarsi e a volte controproducenti in certe circostanze e quindi a volte meglio tenersi quei soldi anche se pochi in tasca per qualche modifica di sicuro maggiore utilità.

Posso capire chi ha montato scarico,collettori...filtro e molte altre modifiche e quindi deve per forza di cose migliorare la carburazione,ma a volte non è appunto detto che debba essere alzata in modo UNIFORME su tutto l'arco di erogazione e dopo aver speso molto per tali componenti....dubito si venga ad elemosinare su una mappatura a questo punto.

Anche chi si fà modificare la propria mappatura per lo piu delle volte andando a leggerla si vede chiaramente che il carburante è relativamente modificato,se non addirittura "levato" agli alti regimi per ottenere vantaggi.
Ma queste sono operazioni a cui l'utente generalmente viene tenuto all'oscuro e non sà effettivamente cosa cambia nella propria centralina dopo la modifica. Solamente leggendola e confrontandola con l'originale si può capirne l'effettiva modifica e potenziali vantaggi.
Ho letto alcune ECU di utenti (anche del forum) e in molte mappe ( spesso identiche tra loro dopo la modifica....quindi precaricate uguali a tutti..) molte mappe erano solamente incrementate in modo uguale per tutta la tabella,come aggiungere X valore fisso in tutto.
Operazione che porta via circa 5 secondi di tempo per farla ma dal dubbio e ridicolo guadagno prestazionale,oltre che assolutamente non professionale. Ma questo è un altro discorso chiaramente,che appunto ad alcuni interessati ho potuto fargli vedere realmente cosa è stato fatto.

Per ultima vi allego la mappatura relativa al carburante della Z1000 SX(una delle tante...ce ne sono moltissime per cilindro...rapporto usato...ecc..)
Come potete vedere non ha alcun senso ingrassare e basta.
Immagine


Molto ,Molto,Molto interessante!!!!!!!!!!! :guru: :guru: :guru:
cosa intendi per MOTIVI DI SICUREZZA??


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: mar mag 15, 2018 7:45 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita

Iscritto il: dom dic 13, 2015 11:01 am
Messaggi: 70
Nome: Fra
Moto: z750
Provincia: -Estero-
Grazie :ok:


Per "motivi di sicurezza" si intende per esempio l'uso di benzina di scarsa/scarsissima qualità la quale potrebbe andare in autoaccensione prima dell'accensione candela (battito in testa) oppure in caso di utilizzo gravoso del motore (alta temperatura motore....alta temperatura esterna...ecc).

Calibrando alcuni parametri in modo particolare (diciamo esagerato anche per certi versi) ..si abbassa la potenza realmente ottenibile,ma si garantisce che chiunque utilizzi quel mezzo non abbia noie in caso di rifornimento con benzina scadente...o altro.

Infatti,non tutte le moto vendute nel mondo hanno la stessa mappatura.
Il codice impresso sopra le differenzia proprio per tale differenza e quelle utilizzate per esempio in paesi dove la qualità del carburante è molto bassa hanno mapppature piu soft e nel peggiore dei casi anche con potenza ridotta. (parliamo di stati come l'indonesia...Thailandia .....ecc).

Questo lo si può vedere confrontandole tra di loro e visionando appunto tali differenze sia relative al carburante che all'anticipo o altri parametri piu sofisticati!

Noi in italia benchè non abbiamo carburanti così "perfetti"...siamo comunque tra quelli considerati con carburante buono. :wink:....(con quel che costa.....dico io.. :? :lol: )


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: mar mag 15, 2018 8:41 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita
Avatar utente

Iscritto il: ven gen 05, 2018 5:47 pm
Messaggi: 76
Provincia: Belluno
Infatti ci sono mappe che tengono conto anche del tipo di benzina che si usa ( da noi e nel resto della Europa la verde normale ha 95 RON). In alcuni paesi tipo il Brasile le benzine contengono una percentuale di etanolo superiore alle nostre e quindi hanno meno ottani . Con queste benzine il rischio di surriscaldamento della testa del pistone dovuto a auto combustione e superiore e quindi le case tengono carburazione più grasse e anticipi più ritardati per non avere problemi, con però una leggera diminuzione delle prestazioni agli alti regimi. In poche parole ottenete di più utilizzando una benzina da 100 ottani piuttosto che a modificare la iat.

Inviato dal mio SM-J320FN utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Smart IAT Belinassu
MessaggioInviato: mar mag 15, 2018 8:54 pm 
Non connesso
Neofita
Neofita

Iscritto il: dom dic 13, 2015 11:01 am
Messaggi: 70
Nome: Fra
Moto: z750
Provincia: -Estero-
Tutto corretto.....infatti le mappe brasile...messico...ecc..hanno la carburazione +10% grassa circa....anticipo un pochino ridotto...ecc..ecc

Quanto alla 100 ottani....l'unica cosa è che la maggior parte delle kawasaki non ha il sensore battito e non ha le multi-mappe relative al tipo di benzina,cosa che invece hanno molte Honda...Yamaha...ecc.
Essendo così, il vantaggio ad usare una benzina "migliore" è purtroppo molto sacrificato,a meno di non rimappare adeguatamente.
Addirittura vanno "quasi" meglio con la 95 da stock nella maggior parte delle situazioni.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a: